Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '

rAW & wILD rOCKFETS 2019



Reviews - Ars mortis
:: Ars mortis - Tempus Mortis - (Autoprodotto)
La vicenda degli Ars Mortis inizia nel 1998 su iniziativa di un francese trapiantato in Germania (William) e Danny. I nostri hanno all\'attivo diverse auto-produzioni e concerti con Adorned Brood, Final Breath, Die Apokalyptischen Reiter, Salacious Gods, Hypnos e Melechesh. La band ci offre un black metal molto influenzato dal tipico trash\'n\'speed tedesco degli anni
ottanta (Assassin, Betrayer, Deztroyer...) e riesce a convincere. Grazie ad una registrazione molto professionale, la band tedesca si fa apprezzare, soprattutto per l\'incredibile potenza che essa riesce a produrre lungo le undici tracce di \"Tempus Mortis\"... Un album di buon livello...

Contatti:
www.arsmortis.de

Emanuele Gentile
<<< indietro


   
Virtual Time
"Animal Regression"
Coil Commemorate Enslave
"The Unavoidable"
Ibridoma
"City Of Ruins"
Enio Nicolini and the Otron
"Cyberstorm"
Polynove Pole
"On the Edge of the Abyss"
Athlantis
"The Way to Rock’n’Roll"
Scala Mercalli
"Independence"
The Dolly’s Legend
"Wolves’ Songs"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild