Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Arkhon Infaustus
:: Arkhon Infaustus - Passing The Nekromanteion - (Les Acteurs de L’ombre Productions - 2017)
Dopo diversi dischi di black atmosferico, l’etichetta francese questa volta ha deciso di angosciarci con una band che mescola black e death metal; una band brutale, con atmosfere estreme e nefaste, crudeli e claustrofobiche. Il doppio growl di DevianT (cantante, chitarrista e bassista, accompagnato dal fedele SkVm alla batteria) amplifica questa angosciante avventura... ebbene si, è davvero un’avventura l’ascolto di questo disco (salvo se non apprezzate queste sonorità più estreme e “grezze”). L’EP è composto da brani con un minutaggio (per me) eccessivo per questo tipo di sonorità; ma il duo francese rimbomba imponente e spietato, in un modo che può richiamare i padrini delle sonorità black/death. A “calmare” la rabbia vocale e ritmica del duo ci sono “raggi” strumentali – che molto devono anche alla fiorente scena post e/o depressive black metal (come in Corrupted Èpignosis). Inutile un vero e proprio track by track, poiché tutti i brani regalano furiose esplosioni di metal infernale – anche la copertina è un palese accenno alle tematiche trattate, con la sua croce capovolta – che si spalma in quattro brani, per oltre trentatré minuti! Passing The Nekromanteion è sì un album dalle ritmiche veloci e potenti; è sì grezzo nell’uso delle voci; ma è anche un disco abbastanza sperimentale, grazie alle incursioni che il duo francese esplora nei 4 brani (come riportavo su, Corrupted Èpignosis ne è esempio lampante). Certamente questo EP è il disco più “pesante” che la LADLO mi abbia inviato sino ad oggi, ma questo non mi ha impedito di ascoltarlo più e più volte, e scrivere qualcosina per voi… Difatti, dopo qualche ascolto il disco diventa più gradevole, permettendo di coglierne le varie sfumature: come spesso accade con le uscite della LADLO (e se amate queste sonorità), affrettatevi a prendere una delle 1000 copie in CD digipack/limited edition e/o una delle 100 copie in box Lp. Ci sono momenti nella vita che lasciano un segno forte… e poi, ci sono gruppi nella scena del “metallo nero” che segneranno la vostra vita... gli Arkhon Infaustus chiedono di avere questo “spazio”, dopo quasi venti anni dalla loro creazione e un decennio di silenzio. Il 2017 è l’anno della loro resurrezione… e a voi, oltre questo EP, spetta andare a ritroso e scoprire i loro vecchi dischi!
Voto: 7/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/ArkhonInfaustus666
<<< indietro


   
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"
The German Panzer
"Fatal Command"
Appice
"Sinister"
AA.VV.
"Live At Wacken 2015: 26 Years Louder Than Hell"
Salmagündi
"Life O Braen"
The Outer Limits
"Apocalypto"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild