Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Anvil Therapy
:: Anvil Therapy - Away From Here - (Underground Symphony - 2013)
Alzi la mano chi non si è mai fatto un bel pisolino ascoltando un bel concept album di stampo Prog, con lunghe suite di 7-8 minuti! Uhm... siete molto di più di quanto potessi immaginare, anzi direi abbastanza da rischiare un linciaggio mediatico. Il motivo di questo preambolo è annunciare con sommo gaudio che (udite, udite!) per la prima volta anche io sono riuscito ad ascoltare un prog concept, dalla prima nota del (classicissimo) intro strumentale sino all’ultimo pezzo “Final Act”, non solo senza addormentarmi, ma addirittura apprezzando con commossa partecipazione il lavoro di questa band nostrana, che si lancia nel fosco oceano del mercato discografico con “Away From Here”. Così gli Anvil Therapy ci accompagnano in un viaggio negli oscuri meandri della mente umana, con il piglio di chi conosce bene il tema, toccando le giuste note e le più appropriate melodie per rievocare la follia ed il tormento, la paura e le fugacità, la disperazione e la solitudine.
Le 8 tracce che compongono l’album (più un’intro strumentale) rappresentano 8 storie, 8 tappe nell’abisso umano, di puro Prog Metal, che alterna melodie suadenti a ritmi forsennati in un alternarsi di chiaroscuri che trascinano l’ascoltatore in un viaggio allucinato, condito dalla classica tecnica sopraffina (elemento essenziale per il genere). Grandissimo il lavoro di intrecci realizzato da chitarre e keyboards, così come è portentoso il lavoro della sezione ritmica (a mio giudizio colonna portante della band). Convincente la teatralità dell’interpretazione di Andrea Betulanti alla voce, in qualità di cantore ed alfiere delle angosce umane.
Su tutti, risulta molto bello ed incisivo il brano “Inner Secret”, vero manifesto del credo prog degli Anvil Therapy, riportando alla mente il mood dreamtheateriano di “Metropolis”, con un gioco continuo di inseguimenti di chitarra e tastiera, cambi repentini di atmosfera e lunghe overture strumentali.
Il packaging è molto curato con una versione digipak molto elegante ed una grafica essenziale ma incisiva. La produzione è di alto livello.
Note dolenti? Qualcuna sì, che non è necessariamente un male: la lunghezza dei brani. Sinceramente non sono amante della prolissità, ma obiettivamente quando si tira un pezzo sino ai 12 minuti di durata, come nel caso di “Final Act” si finisce con l’annoiare o, quantomeno, disorientare l’ascoltatore.
Voto: 7,5/10
R. Doronzo

Contact
www.facebook.com/pages/Anvil-Therapy/53278504556
soundcloud.com/anvil-therapy
<<< indietro


   
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"
Die! Die! Die!
"Charm. Offensive"
I Sileni
"Rubbish"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild