Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Antonius Rex
:: Antonius Rex - Ralefun - 32 Anniversary Edtion - (Black Widow - 2011)
Uno degli album più controversi della carriera di Antonio Bartocetti viene ristampato dalla Black Widow in occasione del trentaduesimo anniversario della propria pubblicazione (operazione simile era stata fatta anche per Zora). Si tratta di Ralefun, quarto long-playing a firma Antonius Rex, pubblicato originariamente nel 1979. Anche se uscito quando l’era d’oro del prog italiano era conclusa, questo disco è probabilmente quello più influenzato dal movimento progressivo tricolore. Quel che è certo è che uno dei lavori più accessibili del compositore italiano, e in più parte ricorda, oltre che gli eroi tricolori del genere, i Jethro Tull o i Black Widow post Sacrifice. Non lo ritengo un brutto disco (in definitiva è la pubblicazione che ha dato maggiore notorietà alla band), ma un lavoro povero di quelle caratteristiche che hanno reso inconfondibile quanto proposto da Bartocetti. Mi riferisco all’oscurità e alla cripticità dei contenuti (sia musicali che lirici). Non si pensi che l’album non presentì del tutto questi aspetti, ma è innegabile che siano stati diluiti in grandi dosi di prog più canonico. La ristampa però è di tutto rispetto, sia per il packing (digipack e vinile) che per la presenza di una vera e propria chicca: un inedito del 1980, “Proxima Luna”, in cui protagonista assoluta è la tastierista Doris Norton. Una vera e propria manna dagli inferi per i collezionisti della discografia del fondatore degli Jaucula. Ralefun rappresenta, non il disco migliore per iniziare l’esplorazione del magico mondo di Antonius Rex, ma l’opera necessaria per completare al meglio la discografia dell’artista in questione. Un altro tassello di storia che torna al proprio posto, in attesa delle due nuove uscite previste nel 2011 a firma Antonius Rex e, udite udite, Jacula.
Voto: 7/10
g.f.cassatella

Contact
www.antoniusrex.com
www.blakwidow.it
:: Antonius Rex - Switch On Dark - (Black Widow - 2006)
Antonio Bartocelli è una persona che ha poco da dire, e quello che dice lo dice quando ritiene che sia il momento giusto. Ed è per questo che un artista attivo dalla metà degli anni 60 (prima con gli Jacula, e poi come Antonius Rex) ha pubblicato solo una decina di album. I dischi di Antonius Rex sono dei cerimoniali ai quali tutti sono invitati, ma a cui in pochi partecipano realmente. E se la magia è lo strumento dell’anima, Antonio Bartocelli è un artigiano dello spirito. Gli strumenti cambiano, la tecnologia avanza, ma la sostanza rimane sempre la stessa: oscurità e luce che si nascondono l’un l’altro, si rincorrono, e quando si trovano prima danzano e poi si accoppiano. Per far tutto ciò Antonius ha richiamato la fidata compagna Doris Norton, antica vestale delle cerimonie andate. Un consiglio: ascoltate Switch On Dark, ma non con le orecchie.

g.f.cassatella

Contact
www.antoniusrex.com
<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild