Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Ć - '





Reviews - Ande
:: Ande - Het Gebeente - (Autoprodotto - 2017)
“Son forse un poeta? No, certo. / Chi sono? Il saltimbanco dell’anima mia” (Aldo Palazzeschi). Con queste atmosfere cupe e malinconiche, arricchite e accompagnate da riff sudici e aggressivi, vi presentiamo gli Ande… che è un progetto black metal belga, o meglio, è una one-man band che nasce nei primi mesi del 2015. Ha già pubblicato, a fine 2015, il primo album dal titolo “Licht”. Il nuovo disco comincia con la strumentale “Intrede” – un’intro con il pianoforte che si apre con “Argwaan”, dove oscurità e riff sporchi si diffondono con prepotenza negli auricolari; eh già, vengo subito catapultato in un mondo zeppo di malinconia e poesia! Le chitarre e le atmosfere sono quelle tipiche del genere e abbracciano la (nuova) scuola atmospheric e/o post black metal. La “melodia” è parte sostanziale dei vari brani, come lo sono i riff, aggressivi e veloci, che si alternano a rallentamenti improvvisi, ma piacevoli. I brani scorrono senza noia, anche se non brillano per originalità! La malinconia delle atmosfere ritorna prepotentemente in quasi tutti i brani, come la penultima “Leeg”, con la sua instancabile marcia di oscurità densa, che si evidenzia con la voce stridente. “Oud en Vet”, invece, ha un taglio più punk… difatti, è il brano più veloce del disco – senza mai trascurare le atmosfere cupe. Infine, a chiudere “Het Gebeente”, c’è un altro brano strumentale (e anche piacevole), “Uittrede”, che si alterna tra sensazioni e umori ambient, e brezze dal sapore di post rock/metal; lasciando (anche) colare un leggero brivido (provate ad ascoltare questo brano di notte, al buio e con le cuffie). Cos’altro aggiungere? Beh, se amate queste sonorità, dense di atmosfere nere e crude, arricchite da raffiche di riff sudici, allora non resterete delusi… non è un capolavoro, ma si fa apprezzare.
Voto: 6,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/Ande-1656865081244578
andeband.wordpress.com
<<< indietro


   
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"
The German Panzer
"Fatal Command"
Appice
"Sinister"
AA.VV.
"Live At Wacken 2015: 26 Years Louder Than Hell"
Salmagündi
"Life O Braen"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild