Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Alice Cooper
:: Alice Cooper - Along Came A Spider - (SPV/Audioglobe – 2008)
E sono venticinque. Non è da tutti sfornare una quantità di album così elevata. Alice è un pezzo della storia del rock da decenni, ma fortunatamente non ci pensa ancora ad appendere l’ugola al chiodo per vivere una sana e miliardaria vecchiaia. Colpa degli incubi, verrebbe da pensare. Merito degli incubi, verrebbe da esclamare, a noi fan della “Vedova Nera” del rock. Così ancora una volta Vincent Furnier si defila in favore del suo alter ego Alice Cooper, questa volta impegnato nel ripercorre le gesta (incubi e pensieri) del serial killer Spider. Che alla vecchia zia Alice piaccia la recitazione non è un mistero (il sottoscritto ne sa qualcosa, visto e considerato le notti della propria infanzia passate, negli anni 80, a guardar “Notte Horror”, contenitore di film in cui più d’una volta faceva capolino Alice) e quindi difficilmente può stupire l’abilità del nostro d’interpretare in maniera ossessiva i diversi capitoli che compongono l’album. Ciò che sorprende è il ritorno alle origini: non sarà qualche spruzzatina qua e là di quel “modernismo”, introdotto all’epoca di Brutal Planet, a non farci notare come questo sia un disco di rock anni 60. Questa anima retrò appare evidente in più d’un brano (nelle melodie vocali di “Wake The Dead” e in altre occasioni fanno capolino gli Who). Certo “Wrapped In Silk” e “The One That Got Away” portano impresso il marchio dell’artista statunitense. Non mancano le tradizionali ballad (“Killed By Love” e “Salvation”), anche se bisogna ammettere che in passato ne ha scritte di migliori. Tutto sommato un disco gradevole che conferma come ad Alice non dispiaccia ogni tanto tornare nel Paese… degli Orrori, ovviamente.
Voto: 7/10
g.f.cassatella

Quanti ricordi. Negli anni ’80, quando mi sono accostato all’HM, uno dei mie primi incontri è stato con il sig. Cooper sia dal punto di vista musicale (molto fugace a dire il vero), ma soprattutto dal punto di vista visivo, le sue partecipazioni, piccole e grandi, a film horror sono davvero memorabili per non dire dei suoi concerti veri e propri eventi mediatici che a confronto quelle di mr. Manson o di altri gruppi di alta caratura artistica impallidiscono (il top del top del top si raggiunge quando un pupazzo con le fattezze della nana col culo a mandolino viene ghigliottinata…). Along came a spider è un concept dove un serial killer di nome Spider, narra le sue vicende, ma soprattutto i suoi incubi, il cd scorre via in maniera egregia con pezzi più cadenzati e altri più melodici con le solite ballad. Il cd segna un ritorno alle origini anche se non si rinnegano tutte le sperimentazioni più moderne di album come Brutal Planet. Il sig. Cooper mette qui tutta la sua esperienza sfornando un platter davvero bello che invito tutti a comprare, soprattutto se siete dei neofiti, gustatevi quest’incubo e poi possibilmente percorrete a ritroso la storia dell’uomo posseduto dalla strega Alice.
P.S.: compratevi Schools Out!!!
Voto:8/10
EffeCi

Contact
www.alicecooper.com
www.spv.de
:: Alice Cooper - The eyes of Alice Cooper - (Spitfire - 2003)
ALICE COOPER – THE EYES OF ALICE COOPER - SPITFIRE - 2003
Diavolo di uno zio, ora si che torniamo a ragionare...L’album che forse tutti noi aspettavamo da tempo e che doveva arrivare per il suo bene e di tutti, dopo le due interlocutorie prove precedenti, le quali facevano pensare più ad un prepensionamento che ad un tentativo di evoluzione.
Diciamo subito che The Eyes Of Alice Cooper è un ottimo album dove viene ricalcato in pieno (o quasi) lo stile più classico del famoso personaggio creato e quindi reso famoso in tutto il mondo dalla mente contorta di Vincent Furnier. Si parte subito con “What Do You Want From Me”, un brano dalle caratteristiche vivaci, prepotente e trascinante dove difficile è rimanere indifferenti. Neanche il tempo di riprendersi, perché la successiva “Between High School & Old School” toglie tutti i dubbi sul possibile flop: è uno dei probabili pezzi forti del disco dal refrain estremamente melodico e coinvolgente oltre ad incarnare in se una forte personalità “garage”, uno dei tanti aspetti che si avvicenderanno nei brani a seguire. L’era anni ottanta di Alice tornano in voga con la ruffiana “Novocaine” mentre “Bye Bye Baby” ci ricorda con delle leggeri venature bluesy le capacità di un artista definito ancora fuori dal comune. Inevitabile poi l’ascolto della piacevole ballad strappalacrime “Be With You Awhile”, il preludio ad un altro pezzo di grosso spessore come “Detroit City” dal forte retrogusto seventies. Sonorità ruvide ed appesantite da moderata modernità, si avvertono in “Spirit Rebellious” e nella conclusiva “Backyard Brawl”, ancora due ottime songs. Ecco poi come il buon caro Vincent, si trasformi in cantastorie con fare orrorifico e grandguignolesco in “This House Is Haunted” o si avventuri con maestria in lidi meno convenzionali su “The Song That Didn’t Rhyme”. Da segnalare infine la buona “Man Of The Year” (cos’è un’auto-dedica?) e la frenetica e punkeggiante “I’m So Angry”.
Un vero mito capace ancora di dire la sua alla soglia dei sessanta. Incredibile! Diavolo di uno zio.

R
<<< indietro


   
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"
Full Leather Jackets
"Forgiveness: Sold Out"
The Sade
"Grave"
The Charm The Fury
"The Sick, Dumb and Happy"
Zora
"Scream Your Hate"
LoboLoto
"Even The Stones Fall"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild