Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Albert Marshall
:: Albert Marshall - Speakeasy - (Red Cat Inst Fringe - 2018)
“Speakeasy” è il primo lavoro solista di Albert Marshall, che per l’occasione si è circondato da musicisti con i contro… ehm, beep! Difatti, troviamo Roberto Gualdi alla batteria (Pfm, Glenn Hughes, etc.) pur solo nella seconda traccia “Badlands”; Simon Dredo al basso (L.A. Rox, Alex De Rosso, Adam Bomb) e alla voce... Mark Boals! Sì, avete letto bene, Mark Boals (Malmsteen, U. J. Roth, Ring of Fire, etc.), presente in “Fallen Angel” e “Tristam Fireland” (la terza e sesta traccia del disco) . Il disco contiene otto brani, sei strumentali e due cantati. “Il chitarrismo di Albert si rifà a capiscuola come Steve Vai, Joe Satriani, Paul Gilbert e Jason Becker… e il disco racchiude le diverse tecniche strumentali, alternando brani veloci ed ipertecnici a ballate melodiche”: così ci sintetizza “Speakeasy” la bio allegata, ma come sempre consigliamo anche una rapida ricerca in rete dei brani già disponibili: a cominciare da “Butler’s Revenge”, brano veloce e ipertecnico, interamente strumentale, che apre il disco con vera goduria (sia per chi ama i dischi strumentali e sia per chi ama le sonorità classic metal); poi troviamo anche il video di “Fallen Angel”, un brano di stampo classic metal, dove a spiccare sono sia la chitarra di Albert (davvero una bella esecuzione) che la voce di Mark Boals – duetto interessante, che continua su “Tristam Fireland”, un episodio più legato alla scena hard rock rispetto al precedente contributo del fulvo singer, e ancora con la chitarra di Albert Marshall a regalare emozioni e godimento. Scorrendo il disco, troviamo “Ramshackle Blues”... beh, qui il titolo parla da solo, no? Ed infine, abbiamo “Eclipse (White Horse)”, che è una brevissima ballata strumentale, ed è il brano che va a chiudere un lavoro carico di vivacità (chitarrista soprattutto) ed emozioni. Certo, a volte a giganteggiare è la chitarra (indiscussa capofila del disco) e questo non è pane per tutti (soprattutto in brani come “Ramshackle Blues”), ma il disco non richiede molti sforzi per l’ascolto, anzi scorre con tranquillità. Perciò, consiglio l’ascolto e l’acquisto di “Speakeasy” a tutti i fan dei musicisti e del sound sopracitati; a chi ama i dischi strumentali (ovviamente, quelli dove è la chitarra a primeggiare); consiglio il disco anche agli amanti e/o fan di Mark Boals. Buona la prima anche per il chitarrista proveniente dalla provincia di Padova – e ancora un applauso all’attentissima e onnipresente Red Cat. Avanti così!
Voto: 7/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/albertmarshallmusic
<<< indietro


   
Wyatt Earp
"Wyatt Earp"
Finister
"Please, Take your Time"
Magar
"Capolinea"
Akroterion
"Decay Of Civilization"
Zippo
"Ode To Maximum (reissue)"
Nevrorea
"Diva"
Albert Marshall
"Speakeasy"
Enio Nicolini
"Live Heavy Sharing Vinile Release"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild