Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Airbourne
:: Airbourne - No Guts. No Glory - (RoadRunner – 2010)
Quanti considerano gli Airbourne dei meri cloni degli Ac\\Dc questa volta dovranno ricredersi: il titolo di questo secondo album è “preso in prestito” dai Molly Hatchet e non dalla band australiana per eccellenza. Certo non è a casa O’Keeffe che uno cerca l’originalità, però un po’ di fantasia almeno nella scelta dei titoli. Se il nome del disco è rubato ai MH tutto il resto è farina Ac\\Dc come al solito? Sì e no. Nel senso che gli Airbourn nel primo album sembravano una copia degli Ac\\Dc, oggi invece appaiono come emuli di band influenzate da Angus Young e compagni. La distinzione è sottile, ma c’è. La musica di NGNG è riconducibile alle band proto-metal o a quelle dei primi vagiti della NWOBHM. Quindi, più Rose Tattoo che Ac\\Dc, per intenderci. Anche la produzione di Johnny K, tutta in analogico, regala al disco un gusto retrò che a me ha ricordato un certo metal americano dei primi anni ottanta, in particolare i lavori dei Quiet Riot. Qualche differenza, se pur lieve, rispetto all’esordio Runnin’ Wild c’è. Ma chi ha apprezzato quel lavoro non si preoccupi, le canzoni di NGNG sono sempre all’insegna del rock and roll più scanzonato e alcolico. Come dice lo stesso Joel: \"Fondamentalmente, non siamo mai stati una band con un messaggio specifico, non parliamo di politica o di ingiustizie sociali nelle nostre canzoni. Ci sono già altre bande là fuori che si preoccupano di farlo\". Quindi testi e canzoni ricchi di cliché, forse, e dico forse, l’album è più controllato e meno impetuoso rispetto all’esordio. Le canzoni sono più povere di adrenalina e più quadrate, ma pur sempre buone per un party o una corsa in macchina. Per chi non si accontenta, segnalo l’edizione speciale contente ben 5 tracce in più e, udite udite, un apribottiglia. Inutile dirvelo: bevete in modo responsabile…
Voto: 6,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.airbournerock.com
www.roadrunnerrecords.it
:: Airbourne - Runnin’ Wild - (Roadrunner – 2008)
Ogni volta che dalla terra dei canguri spunta fuori un gruppo che suona hard rock adrenalinico e sanguigno si tira fuori l’etichetta di “nuovi AC\\DC”. Certo che nel caso degli Airbourne la tentazione di ricorre a quel cliché è forte. La band High Voltage è più che una fonte d’ispirazione per questi quattro giovanottoni, e questo è innegabile. Runnin’ Wild è un ottimo album, su questo non ci piove, ma è pur sempre meglio non fare certi paragoni. La qualità maggiore della musica composta dai fratelli O’Keeffe sta nel fatto che dopo un ascolto questo disco ti entra dentro e non va più via. Rock and roll, con tanto di assoli e voce stridula e ruvida, come non si sentiva da tanto tempo. E’ un disco da intrattenimento, da party e che non sta là a metterti sull’attenti davanti ai problemi del mondo o più semplicemente della vita. Niente di nuovo sotto al sole, direte voi. Come è bastato tutto questo alla band per entrare nel rooster della potente Roadrunner? Sicuramente la fortuna ha avuto il suo peso, però bisogna ammettere che a fare la differenza con le altre band ci sta l’entusiasmo che trasuda questo disco dal primo all’ultimo dei suoi quaranta minuti e passa. Qui non c’è nulla di costruito, altrimenti una ballad o semiballad avrebbe trovato posto, ma questo evidentemente al leader indiscusso Joel O’Keeffe (voce e chitarre) interessa poco dato che nel suo sangue scorre solo rock e probabilmente birra. E poi negli Airbourne c’è tutto quello che è il sogno di ogni musicista: partire dalla cantina e arrivare a riempire la arene. E questo loro lo stanno facendo, passo dopo passo, se è vero che toccherà loro una delle posizioni più alte nella bill del nostrano Gods Of Metal.
Voto: 7/10
g.f.cassatella

Contact
www.airbournerock.com
www.roadrunnerrecords.com
<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild