Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Addio Proust!
:: Addio Proust! - Io Non Ho Mai Perso Il Controllo - (Red Cat Records - 2016)
“Un oceano che si chiude in quattro pareti di un appartamento di periferia nell’odore leggero di caffè”… loro sono gli Addio Proust!, trio che nasce a Firenze nel 2015 – in occasione di Arezzo Wave 2015. La band – caratterizzata da batteria ipnotica e un basso viscerale, accompagnati dalla chitarra sporca e dissonante – ci propone difatti un rock alternativo (a tratti psichedelico) con testi in italiano, con influenze del garage e del rock anni novanta; il disco è prodotto da Guido Mellis (Diaframma, Finister e Underfloor). “Io Non Ho…” è un disco crudo, istintivo e surreale, mentre i brani riprendono piccole suggestioni di immagini con battito lento, cadenzato e costante; suggestioni sognanti e spettri che si percepiscono nelle profondità dove nuotano le ossessioni a forma di cetaceo (come nella copertina)! Mattia Gonnelli è alla voce e chitarra; Marco Santi è al basso, mentre alla batteria troviamo Martina Vincenzoni… e mentre le tracce partono sono affascinato dalla confezione digipack del primo disco di questa band fiorentina; un disco che mescola, con bravura, molte sfumature della scena alternativa italiana e non solo! Questo è un album dalle diverse sfaccettature… e difatti ci sono sfumature grunge (come nei brani: “Bove”; “Ascessi”; “Virus”), ci sono richiami ai Tre Allegri Ragazzi Morti (nel brano: “Sulla Coda di Novembre”) e c’è spazio anche per un delicata ballad (“Neve”) o per chitarre dal sapore garage (in “Alieni”); un disco dove rivivono le chitarre dei Nirvana, dei (primi) Verdena e dei Tre Allegri Ragazzi Morti – di questi ultimi rivedo anche la visione astratta e spesso goliardica dei testi. Ottimo esordio, ottima alternativa alle solite band e ai soliti nomi – e mi complimento con la sempre attenta Red Cat, che punta molto sulle giovani e valide band italiane; non mi stancherò mai di dirlo (e scriverlo), il meglio del “rock” italiano, è lontano dalle classifiche! Primo disco, prima promozione – avanti così!
Voto: 8/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.it/addioproust
www.redcatpromotion.com
:: Addio Proust! - Resina - (Red Cat - 2019)
Sono passati tre anni da “Io Non Ho Mai Perso il Controllo”, primo disco della band fiorentina, e riecco gli Addio Proust! con un nuovo EP… queste sono le parole che presentano il lavoro: “Resina è un lavoro degli Addio Proust! sulle proprie origini, ma fonda contemporaneamente le prospettive della ricerca artistica della band per il futuro. Il trio si è dedicato a reinterpretare, scarnificare e trasformare tre brani di grandi artisti italiani (Battisti, Ciampi e CCCP, come è evidente dai brandelli che compongono l’artwork di copertina, su cui fa bella mostra soprattutto “Affinità/Divergenze”, ndr) in chiave personale, dandone una versione sincera e ridotta all’osso, che molto deve ai suoni analogici e caldi scelti in fase di registrazione. Un prodotto in presa diretta, tecnicamente e artisticamente, con il quale il trio presenta anche l’inedito brano che intitola l’EP, un’anticipazione del sound e delle idee del secondo disco attualmente in scrittura”. A conti fatti, il dischetto è più “crudo”, diciamo “punk”: l’omonima traccia (peraltro, l’unico brano inedito) ne è l’esempio più palese. La band ritorna con un sound più schietto, senza rinnegare le sonorità del disco precedente né il suo bagaglio. Con “Anna” e “Il Vino” invece, ritroviamo due brani la cui resa è più legata al precedente lavoro, per ritornare a sonorità più dure e “punk” in “Io Sto bene” (inutile dire a chi appartengono le singole canzoni, vero?). “Io Non Ho Mai Perso il Controllo” mi era piaciuto; “Resina” è un antipasto goloso… che aggiungere? Aspettiamo il nuovo disco, no?
Voto: 7/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.it/addioproust
<<< indietro


   
Oceans
"The Sun And The Cold"
Witches of Doom
"Funeral Radio"
Burning Witches
"Dance With The Devil"
Aldi dallo Spazio
"Quasar"
Black Mama
"Where The Wild Things Run"
Decem Maleficivm
"La Fin De Satàn"
Chur
"Four-Faced"
Arcane Tales
"Power of The Sky"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2020
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild