Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Acid Tales
:: Acid Tales - Here Comes the Storm - (Autoprodotto - 2013)
La spinta del rock, quello vero, pungente, potente, senza contaminazioni transitorie di moderne e scontate sonorità, un rock che non scende a compromessi deciso a graffiare seppur pagando lo scotto di alcune imprecisioni nell’esecuzione… licenze poetiche! È questa la strada che percorrono gli Acid Tales con il loro debut album “Here Comes The Storm”, un ricco Ep creato dalla mente di Vincenzo Cervelli, poeta e scrittore oltre che chitarrista e voce della band. Altalenanti stati d’animo si alternano ascoltando queste quattro tracce mistiche, rabbiose e introspettive, al punto che sembrano registrate in presa live direttamente da un palco polveroso in penombra, è questa la suggestiva impressione che si ha ascoltando la prima traccia “Lose… Win”, il passaporto degli Acid Tales, il marchio di fabbrica, un racconto acido, duro e poetico al tempo stesso, vita vissuta, amara… rock!
Con l’esortativa “A New Day” i toni si fanno più caldi, l’inciso è chiaro e familiare dal momento in cui lo si ascolta la prima volta, il suono della chitarra è accogliente come una vecchia poltrona di pelle e il timbro inconfondibile della voce di Cervelli è più che convincente quando esplode al limite delle vene gonfie sul collo, si gioca il tutto per tutto del resto come lui stesso canta: “… there’s nothing to lose in this world!”.
Un improvviso cambio di tonalità segna l’inizio della magia della title-track, un bel giro di psichedelia, tonalità sabbiose che fanno molto “Dal Tramonto All’Alba”.. la chitarra è ossessiva e attraente e la voce che all’inizio intriga e scalda l’atmosfera con quel suo tono caratteristico si perde, verso la fine del pezzo, in un’effettistica che non serve e che rompe un po’ la magia che si era creata.
A chiudere l’Ep degli Acid Tales è “Lookin’ truth” una ballad intima ed evocativa, toni sommessi e chitarra folk, cori leggeri e discreti in sottofondo che aiutano a creare l’atmosfera di un sipario che sta per chiudersi e delle luci che poco alla volta si attenuano. Un Ep che merita più di un ascolto, “Here Comes The Storm”, ideale per chi insegue l’essenziale.
Voto: 7/10
sara centaro

Contact:
www.acidtales.com
www.reverbnation.com/acidtales
www.myspace.com/acidtales
www.facebook.com/acidtalesband
www.youtube.com/acidtalesmusic
info.acidtales@gmail.com
<<< indietro


   
I Sileni
"Rubbish"
Prong
"Zero Days"
Paradise Lost
"Medusa"
Straight Opposition
"The Fury From The Coast"
Blind Guardian
"Live Beyond The Spheres"
Mother Nature
"Double Deal"
Numenor
"Chronicles From The Realm Beyond"
Beny Conte
"Il ferro e le muse"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild