Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '






Malevolent Creation, Neka, Reality Grey – Demodé Club, Bari - 27/06/2012

A qualche anno di distanza dalla loro esibizione al Total Metal Festival sono tornati sulle assi del palco del Demodé Club di Bari i floridiani Malevolent Creation. Autori di almeno tre grandi classici del death metal (The Ten Commandments – 1991, Retribution - 1992 , Stillborn – 1993), gli americani sono dei veri e propri stakanovisti del metallo, con cadenza regolare, uno o due anni, rilasciano un nuovo lavoro. Quindi state pur certi che tra qualche mese sugli scaffali del vostro negozio di fiducia troverete un nuovo lavoro del gruppo. Però il meglio di sé il combo lo da sicuramente dal vivo, come dimostra il DVD Death from Down Under del 2011. Peccato che di questo se ne siano resi conto solo in pochi, vista la scarsa affluenza di pubblico: le sirene calcistiche, il caldo e la data infrasettimanale, hanno scoraggiato più di un frequentatore degli eventi metallici baresi.

Chi invece se ne è fregato di tutte queste "faccienducole", è stato premiato dalla formazione capitanata dai sempre presenti Phil Fasciana e Brett Hoffmann. A dare una mano ai due c'erano Jason Blachowicz, Gus Rios e Gio Geraca, a loro agio nelle vesti di fedeli scudieri. "Eve of the Apocalypse", "Coronation of Our Domain", "Slaughter of Innocence", "Multiple Stab Wounds", "Remnants of Withered Decay", "No Flesh Shall Be Spared", "Monster", "Injected Sufferage" e "Malevolent Creation" alcuni dei brani proposti. Lo show è stato molto fisico e grintoso, nonostante il caldo. I lungagnone Hoffmann si è confermato un singer dal grande carisma, mentre il buon Phil ha trasmesso un'idea di serenità, che stride con la figura classica del truce metallaro. Il pubblico assiepato sotto le transenne ha incitato e pogato, richiedendo ora quel brano ora quell'altro. Un'ottima esibizione, alla faccia di chi ha preferito una la semifinale dell'europeo a dell'ottima musica.

Nel cartellone messo su da Luigi Pisanello della Vivo Management hanno trovato posto altre due realtà interessanti della scena pugliese: Reality Grey e Neka. Se i primi, a cui è toccato l'onere di aprire la serata, ormai sono degli habitué da queste parti, avendo partecipato a più edizioni del Total Metal Festival, i foggiani Neka sono una vera e propria novità.

Lo show dei Reality Grey è stato convincente e grintoso, la band ha dimostrato un'ottima professionalità, sbattendosi innanzi a un sparuta audience, regalando un ottimo death metal di matrice scandinava. Ecco i brani proposti: "Ascension", "Lapse", "Erase", "Burn the Sky", "Redneck (Lamb of God cover), "Reality Grey", "Day Zero". Meritavano un ben maggiore supporto, sicuramente quello che avranno il 6 agosto in occasione dell'esibizione al The Bad Side Festival..

I Neka, ormai prossimi alla pubblicazione del debut Nekyia, vedono nelle proprie fila alcuni collaboratori di rawandwild.com, quindi con noi giocano in casa. Nella mezzoretta a propria disposizione i quattro, comunque dei veterani (Bestial Carnage, Demonic Laughter, Necrotorture, Rocky Horror Fuckin'Shit e Superzoo), hanno eseguito alcuni brani di propria creazione "The Diamond", "Astonishment", "Mudras", "Gesture", "Azeem Aman", "Qum", "Amaterasu's" e "Quum To Dharmakaya", più due cover "Anal Torture" dei Necrotorture e Scum (Napalm Death), quest'ultima ha visto in veste di guest vocalist Nicola Bavaro (Natron, Cruentus). Death metal spigoloso, dalle sfumature estreme e un concept interessante: una sorta di Morbid Angel, Melechesh e Cannibal Corpse.! Nonostante l'ora tarda sono tornato a casa ben soddisfatto. Il death metal è una cosa seria, e qui a Bari abbiamo avuto la riprova di come possa essere inteso in maniera differente, mentendo però inalterate le proprie caratteristiche.

g.f.cassatella

VISUALIZZA LE FOTO

<<< indietro


   
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild