Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - - Ă - '






Tony Levin Stickman trio - Go West - Roccaforzata (Ta) - 25/05/09

Tony Levin nasce in quel di Boston, negli Stati Uniti d’America, il 6 giugno 1946. Meglio conosciuto per le sue incredibili capacità di muovere le proprie dita sul basso, è tra i pionieri dell’uso del Chapman Stick e del contrabbasso elettrico, oltre ad essere un innovatore nel suono del basso stesso avendo creato nel proprio percorso artistico una particolare tecnica nel suono dello strumento con le bacchette, tecnica definita come funk fingers.

Tra le sue infinite collaborazioni ci sono Peter Gabriel, Yes, Liquid Tension Experiment, Pink Floyd, John Lennon, Dire Straits, Alice Cooper, Lou Reed, Richie Sambora, David Bowie, California Guitar Trio, Michael Shenker Group, ma soprattutto King Crimson, un connubio durato per diversi anni.
A livello mondiale, Tony Levin è uno dei session man più famosi e questo lo ha portato a collaborare con diversi artisti di grosso calibro. Tra questi, vi sono una moltitudine di musicisti italiani, come Vasco Rossi, Alice, Raf, Eros Ramazzotti, Ron, Ivano Fossati e Claudio Baglioni.

Tralasciando la moltitudine di progetti ed album in studio che lo hanno coinvolto, da solista il primo lavoro prodotto è stato “World Diary” del 1995, seguito da “Waters Of Eden” del 2000, “Pieces Of The Sun” dell’anno successivo, “Double Espresso” del 2002, l’eccellente “Resonator” del 2006 e l’ultimo “Stick Man” di recente produzione.

Proprio grazie a “Stick Man”, Tony Levin ha fondato lo Stickman Trio assieme al batterista attualmente nei King Crimson Pat Mastelotto ed al virtuoso Micheal Bernier anch’egli allo stick. A supporto di “Stick Man”, Tony Levin e la sua band hanno girato in lungo ed in largo la penisola italica e parte della Svizzera, passando per Lugano, Napoli, Roma, Torino, Cosio, Milano, Schio, Capolieri, Foggia ed appunto Roccaforzata in provincia di Taranto presso il Go West.

La cantante svizzera Laurence Revey ha dato inizio alla serata, estasiando i tanti presenti con la sua incantevole voce, supportata da alcune basi strumentali impostate su suoni prevalentemente sintetici e dall’abilità di Michael Bernier. L’ugola di Laurence Revey, molto simile alla nota Enya e dotata di un’estensione fuori dal comune, ha creato una pregevole atmosfera all’interno del Go West, con momenti straordinariamente intensi ed ispirati.
Ecco poi giungere il momento dello Stickman Trio, in uno show impostato principalmente sull’arte e sul talento di Tony Levin. La partenza è immediatamente grintosa quanto carismatica allo stesso tempo, la musica prodotta si dimostra versatile grazie ad uno stile variegato e dinamico. All’interno del Go West si respira aria di un rock progressivo psichedelico, a volte roccioso, in altre estremamente moderno ed all’avanguardia.
C’è grande energia, con sprazzi di aggressività, ma sono sempre i virtuosismi a far leva sui presenti. In un discreto italiano, Tony Levin saluta calorosamente il pubblico, supportato dal suo inconfondibile look. Tra le splendide partiture strumentali, si nota la voglia di sperimentare e di porgere lo sguardo al futuro, senza mai rinnegare il proprio passato, mantenendo intatta la propria coerenza artistica. Si spazia tra momenti avvolgenti ed incisivi, a volte anche molto pungenti, supportati da arrangiamenti impeccabili e dalla voce dello stesso Tony Levin che si districa egregiamente anche dietro al microfono evidenziando buone qualità interpretative. Nella musica di Tony Levin, è facile riscontrare una tecnica incredibile in uno stile musicale che spazia tra atmosfere ruvide, solide e robuste, ma sempre raffinate ed eleganti. La scaletta dello show, come ampiamente prevedibile, dona lustro all’ultimo “Stick Man”, senza trascurare i precedenti lavori firmati Tony Levin.

Chiosa d’obbligo a tutto lo staff del Go West di Roccaforzata con in testa Ciccio Nigro, che meritano un grosso plauso per l’organizzazione come sempre impeccabile. Ma il Go West non si ferma qui, a breve ci saranno anche Virgil Donati, Kee Marcello e Mike Stern.


Maurizio Mazzarella

<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild