Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '






Saxon + Iced Earth - Rolling Stone - 22/02/2009

I Saxon non sono mai stati valutati per quello che sono (un pezzo di storia del metal) in Italia, dato che in varie occasioni hanno suonato in luoghi fuori mano (un esempio è Matera, nella mia amata Basilicata). Ma finalmente l’act giunge finalmente ad avere il rispetto che si meritano grazie a questo tour che li vede in vesti di headliner accompagnati dagli Iced Earth di John Shaffer. Come ogni tour che si rispetti l’unica data italiana ha visto come location Milano nel suo bel Rolling Stone.

Anche stasera c’è il pienone nel locale, passata un’ora da quando sono entrato finalmente si fanno vivi sul palco gli Iced Earth. La setlist suonata durante il loro spettacolo non è stata molto differente da quella che suonarono lo scorso giugno al Gods Of Metal, composta da: “Violate”, “Watching Over Me”, “Pure Evil”, “Dracula”, “Melancholy (Holy Martyr)”, “Ten Thousand Strong” e “Coming Curse”. In più è stato proposto anche qualche brano tratto dall’ultimo lavoro “Something Wicked Part II: The Cruciale Of Man” che sinceramente li ho trovati alquanto scialbi e con idee usate troppe volte da risultare stancanti. Suoni impeccabili e grandi prestazioni da parte di tutti i componenti della band (su cui ha spiccato l’ugola di Matt Barlow), durante l’esecuzione non c’è stata una minima imperfezione. Devo dire che è sempre una forte emozione poter assistere ad uno show di questa band, peccato però che in questo caso avrei voluto che durasse di più ma nessun problema perché il concerto è appena iniziato!

Finito il momento del thrash metal, nel locale inizia a non esserci più ossigeno, di metallari old school (soprattutto over 45 anche se i giovincelli non mancano) a passeggiando per le strade milanesi non se ne vedono, probabilmente perché sono tutti radunati nel Rolling Stone in attesa che i Saxon siano pronti per suonare. Una delle leggende indiscusse dell’heavy metal si presenta in forma smagliante, certo che ormai Biff e soci non sono più dei giovincelli ma sembra che il peso dell’età non lo sentano ancora. Energici e vitali per tutta la durata del loro spettacolo che si è delineato con la con una setlist che è riuscita ad accontentare un po’ tutti i presenti. Dai più giovincelli con i brani degli ultimi prodotti come quelli tratti da “Into The Labyrinth” (come anche l’ultimo album della band precedente, nemmeno quest’ultimo ho apprezzato) che sono stati: “Hellcat”, “Demon Sweeney Todd”, “Battalions Of Steel” e “Live To Rock”. Ma naturalmente non potevano mancare classici con cui si fecero conoscere, come ad esempio: “Crusader”, “Princess Of The Night”, Heavy Metal Thunder”. Insomma ragazzi si è trattata di una serata memorabile, in cui ho realizzato che comunque i miti dell’heavy metal sono intramontabili (caso strano ma anche qui in Italia!).

Pax (Antonluigi Pecchia)

<<< indietro


   
Heir
"Au Peuple De L’Abìme"
Der Blutharsch And The Infinite Church Of The Leading Hand
"What Makes You Pray"
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild