Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - - Ă - '






Amorphis + Guests - Magazzini Generali – Milano - 03/11/2009

A causa del traffico milanese (quanto odio l’ora di punta!) giungo ai Magazzini Generali poco prima delle 19 ma gli Amoral stanno per concludere il loro show, ascolto troppo poco per poterne discutere …
Dopo un breve cambio palco sono pronti i Before The Dawn e si cambia musica, spostandoci verso atmosfere più tristi. Come presenza scenica, si presenta come la solita band precisa che da l’impressione di dover fare il proprio lavoro e basta, senza troppo pensare a trasmettere qualcosa di realmente sentito. Ed è così che viene proposto il suo spettacolo di circa quaranta minuti, a cui non tutti i presenti hanno destato particolare interesse. Infatti, dopo due o tre brani la monotonia del genere ha iniziato a prendere il sopravvento seguita a ruota dalla noia più totale. Non nego che qualche brano della band presenti delle belle idee ma sviluppate male …

E finalmente giunge il momento più atteso della serata, l’esibizione degli headliner; ladies and gentlemen ecco a voi gli Amorphis. La setlist di questo show prevede una grande promozione al loro ultimo “Skyforger” senza però dimenticare qualche estratto dalle loro produzioni classiche. I brani del neonato lavoro dal vivo, sarà forse per la loro atmosfera affascinante, riescono a risultare più convincenti che su disco, su tutti “Sampo”, “Silver Bride” e la commovente “From The Heaven Of My Heart”. Durante il concerto, dando un’occhiata in giro vedo con sorpresa un pubblico piuttosto variopinto (non solo metallers ma anche “gente comune” vestita in modo da far ottima figura nelle migliori discoteche), segno assolutamente positivo. La band si presenta in forma smagliante, seppur molto silenziosa con il pubblico non fa di certo mancare l’energia adatta ai suoi brani riuscendo a creare, con la riproduzione precisissima delle loro canzoni, atmosfere emozionanti ma soprattutto vere e sentite, senza annoiare affatto. Il vocalist Tomi Joutsen è dotato di ottime doti vocali che riescono ad adattarsi perfettamente anche brani più datati come “The Castaway” o il classico “Black Winters Day”.

Passata un’ora e mezza da quando la band ha iniziato a suonare, come da copione, lascia il palco ma sono bastati un paio di incitamenti per farla ritornare on stage e concedere i bis di questa serata. La loro performance si conclude con la tripletta formata da “Sign”, “House Of Sleep” e l’immancabile “My Kantele”. Sono le dieci (eh lo so, può sembrare strano ma è verissimo!) quando le luci del locale si accendono, segno che suggerisce di trovare la porta d’uscita. Ed è così che si conclude una serata giunta dal freddo ma base di emozioni forti!
Setlist completa degli Amorphis:

  1. Silver Bride
  2. Sampo
  3. Towards and Against
  4. Castaway
  5. The Smoke
  6. Majestic Beast
  7. Alone
  8. Silent Waters
  9. Medley: Against Widows/Cares/On Rich And Poor/Against Widows/Better Unborn
  10. From The Heaven Of My Heart
  11. Sky Is Mine
  12. Black Winter Day
  13. Sign
  14. House Of Sleep
  15. My Kantele
Pax (Antonluigi Pecchia)

<<< indietro


   
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild