Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - - Ă - '






Ladies Zeppelin – Dirty Virgins. Nordwind, Bari, 07/03/2008

In tempi di quote rosa e di accesi dibattiti sul ruolo della donna nella società (vedi diatriba sulla legge 194), la festa della donna ha sempre più un ruolo di avvenimento di costume e non di lotta. Un vero peccato che molte donne scambino una sconfitta per una vittoria facendo propri gli atteggiamenti più infimi del più bieco maschilismo. Per fortuna c’è chi preferisce puntare su altro, come il Nordwind di Bari, che al solito strip di muscolosi decerebrati o al tronista di turno (sia chiaro la mia non è invidia. Non ho nulla da temere neanche nei confronti di attori holliwoodiani del calibro di Woody Allen e Danny DeVito, solo per citarne alcuni…), ha preferito una sana serata di rock and roll al femminile.

Il compito di aprire le danze è toccato alle baresi Dirty Virgins, per loro una mezza dozzina di cover in bilico fra classici del rock, del punk e del pop. Il concerto inizia con “Followed The Waves” (Melissa Auf Der Maur), per passare alla hit  “One Way Or Another” (Blondie). La predilezione per le  cover di band, in tutto o in parte femminili, non è confermata con la terza canzone: “Sweet Child O’Mine” (Guns ‘n’ Roses). La band sembra abbastanza a proprio agio sul palco, nonostante l’evidente età media molto bassa (è un modo gentile per non ammettere che sto invecchiando…). “Tained Love” (coverizzata un po’ da tutti, provate a vedere su wikipedia se non ci credete), “Rock ‘n’ Roll Bachelor” (Crucified Barbara) e “Why Do You Love Me” (Garbage) fanno da preludio alla conclusiva “Blitzkrieg Bop” dei Ramones. Ottima prova.

Unica cover band dei Led Zeppelin italiana al femminile, le Ladies Zeppelin dimostrano subito di saperci fare. Ottima presenza scenica e buone capacità di interazione con il pubblico. Abbigliamento e atteggiamenti sul palco denotano “uno studio” approfondito della materia Led Zeppelin (la cantante Sara Pick ha la stessa mimica di Plant..). Le doti tecniche sono notevoli, non sembrano quasi delle donne…  considerando anche  che la bassista, che ha sostituito quella ufficiale,ha avuto solo 28 per preparasi i pezzi.. I classici della band di Page e Plant ci sono tutti da “The Lemon Song” a “Dazed And Confused”, da “Whole Lotta Love” a “Stairway To Heaven”, da “Immigrant Song” a “Communication Breakdown”. Il tutto si è concluso con “Rock And Roll”. Il pubblico entusiasta ha preteso ed ottenuto il bis. Fosse stato per le persone sotto al palco le Ladies avrebbero potuto riproporre anche tutto il repertorio… una bella vittoria considerando che gran parte del pubblico era di sesso maschile.
In definitiva una bella serata all’insegna del rock più sanguigno, certo che ai miei tempi le donne stavano in casa a sferruzzare… ma dove andremo a finire?

g.f.cassatella

<<< indietro


   
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild