Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '






Entombed – 23/11/07 Zoe Club - Milano

Era il 1987-88, quando in Svezia debuttavano i giovanissimi Entombed all’epoca ancora “Nihilist” e autori di tre demo: “Premature Autopsy’88”; “Only Shreds Remain’88” e “Drowned’88”; fino ad arrivare al debutto come Entombed “But Life Goes On “ demo ’89 ed infine a quel capolavoro intitolato “Left hand path” uscito per la mitica Earache (etichetta inglese hyper attiva all’epoca per produzioni death metal/ ricordo tra gli altri bolt-thrower,morbid angel, terrorizer, napalm death ecc…)
Il concerto degli Entombed comincia verso le 22.00 , e subito Lars Gorav petrov e soci si presentano in formissima. Ricordo che della primissima formazione , ormai soltanto il cantante Lars Gorav Petrov e il chitarrista Alex Hellid son rimasti.  I primi pezzi che sono proposti sono canzoni tratte dal nuovissimo Serpents Saints dove atmosfere pesantissime alla black sabbath si scagliano sui presenti .
Subito dopo è proposta la mitica “Crawl” tratta dell’Ep del 1991 (dove alla voce per chi si ricorda era presente Orvar Säfström dei mitici Nirvana 2002 altra band culto svedese autotrice di 3 demos nei primi anni’90)

Subito dopo si ritorna a pezzi tratti da “Wolverine Blues” quali “Hollow man” e “eyemaster” ,dove la voce di Petrov e il riffing di Hellid là fa da padrone .
Pezzi tratti dalla produzione Entombed più recente quali “Masters of Death” lasciano spazio alla storica “Revel in Flesh” tratta dal demo “ Only shreds Remian” dei Nihilist e poi inserita in Left Hand Path” in cui si scatena il pubblico…

Passando poi per “Sinners Bleed” e “Stranger Aeons” tratta da “Clandestine “ per poi terminare con il gran finale che non poteva essere che la mitica e ineguagliabile “Left hand Path”.
Tirando le conclusioni, una serata veramente devastante, in cui gli Entombed si riconfermano ancora una della band capostipiti del filone svedese death metal ( nonostante la loro produzione odierna sia cmq più improntata verso lidi death/doom) , una band che sicuramente non si smentisce e che cmq è rimasta umile in tutti questi anni . Solo un Commento : GRANDIOSI!!!!!!!!!!

Erman

<<< indietro


   
Amorphis
"Queen of Time"
Daylight Silence
"Threshold of Time"
Rocka Rollas
"Celtic Kings"
Desert Wizards
"Beyond the Gates of the Cosmic Kingdom"
Urban Steam
"Under Concrete"
Il Cerchio D’Oro
"Il Fuoco Sotto La Cenere"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild