Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '

rAW & wILD rOCKFETS 2019




:: INTERVISTAB AI TUNDRA

PER INIZIARE RACCONTATECI COME NASCE LA BAND (BREVI CENNI BIOGRAFICI)

I Tundra nascono nel 2002 da gente che ha militato precedentemente negli Afterglow e VII Arcano. Si è formata subito la giusta amalgama tra i membri eccetto che per il batterista (in forza anche nei Kvntvr), che è stato allontanato e sostituito da un nuovo batterista precedentemente impegnato con Another Day e En Declin.

DESCRIVETECI I VOSTRI ULTIMI LAVORI
Convinti dei nostri mezzi e della bontà delle nostre song, abbiamo subito registrato 4 pezzi che abbiamo proposto ad alcune label. In seguito ad alcune offerte, abbiamo deciso di firmare per la Eclipse Productions, label underground della Rep. Ceca che rispecchia fedelmente il nostro concetto di black metal. Nell'agosto 2003 è stato stampato il nostro debutto "In Cold Dimness", rilasciato in formato vinile 10'' e limitato a 350 copie. Semplicemente 4 tracce di pure black metal.

QUALI SONO LE BANDS CHE PIU' HANNO INFLUENZATO IL VOSTRO SOUND?
Ascoltandoci si può chiaramente sentire come i Darkthrone siano la base portante del nostro sound. Diciamo che tutto il black metal della prima metà degli anni '90 è basilare per il nostro sound. Alcuni ci hanno accostato ai primi Dodheimsgard (primo disco), ai Trelldom...C'è anche chi ci ha giudicato come il solito clone dei Darkthrone: sinceramente noi pensiamo a scrivere delle buone canzoni, un certo tipo di giudizi non ci interessano.

QUALI SONO LE TEMATICHE DEI VOSTRI TESTI?
I testi del nostro primo mlp sono tipicamente black metal, con attacchi alla cristianità, un po di epicità nordica, odio per l'essere umano. Le tematiche del nuovo album sono leggermente differenti, in quanto si tratterà di un concept sulla pazzia, scritto in una forma decisamente semplice e diretta. Per finire invece, nuove canzoni già pronte trattano tematiche principalmente incentrate sulla piaga chiamata Uomo. Non pretendiamo di scrivere chissà quale verità, scriviamo quello che pensiamo, riversiamo il nostro odio per chi ci circonda nelle frasi che scriviamo.

AVETE AVUTO LA POSSIBILITA' DI ESIBIRVI DEL VIVO? COM' E' STATA FIN ORA LA RISPOSTA DEL PUBBLICO?
Si, abbiamo suonato qualche concerto, uno di supporto ai finnici Impaled Nazarene. Devo dire comunque di preferire le serate più tranquille, in compagnia di altri gruppi underground, dove anche il pubblico ha meno aspettative e quindi è più propenso ad ascoltarti con attenzione. Poi a parte si potrebbe fare tutto un discorso relativo a coloro che organizzano concerti in Italia, ma preferisco non sprecare più una parola nei confronti di certi individui spregievoli che campano di rendita con i soldi delle bands emergenti.

COSA LEGA LA BAND NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI?
Beh inizialmente non ci conoscevamo molto, quindi ci univano i gusti musicali. Poi col tempo siamo diventati amici, cosa fondamentale per portare avanti un progetto in maniera seria. Ultimamente non ci vediamo molto, per via dei vari impegni lavorativi e perchè non viviamo tutti nella stessa città, però ogni volta che ci ritroviamo ci basta uno sguardo per intenderci. Il fatto di non essere più dei ragazzini influisce molto su tutto ciò: anche per questo motivo è difficile trovare un eventuale nuovo membro per la band, dovrebbe innanzitutto piacerci a livello umano, cosa molto difficile.

COSA PENSATE DELLA SCENA METAL ITALIANA? CREDETE CHE QUALCOSA STIA CAMBIANDO?
Penso che la scena italiana non sia affatto male. Non molto cose stanno cambiando secondo me: purtroppo siamo sempre indietro di 30 anni rispetto agli altri, ci sono persone che si spaccano il culo per creare qualcosa, ma purtroppo spesso falliscono per l'indifferenza generale e anche per la stupidità che rovina parte della scena metal. A livello di band non credo proprio che possiamo lamentarci, ci sono band veramente brave che offrono prodotti di qualità altissima.

RAW & WILD TRATTA PRINCIPALMENTE METAL ANNI '80. COME VEDETE QUESTO PERIODO DAL PUNTO DI VISTA CREATIVO?
Giudico gli 80's come il periodo più prolifico per il metal. In quegli anni sono nate band e movimenti che hanno dato vita a tutto ciò che adesso fa parte della vita di noi metallari. Il 90% di quello che ascolto non esisterebbe se nn ci fossero stati gli 80's, per questo credo sia importante trattare questo periodo con la giusta attenzione.

PROGETTI FUTURI ED EVENTUALI CONCLUSIONI
In questi giorni stiamo ultimando gli ultimi dettagli del nuovo full lenght, intitolato "Ansia" (un concept sulla pazzia, come già detto), che sarà prodotto nuovamente dalla Eclipse e uscirà verso la metà di luglio. Cercheremo di organizzare qualche seratina con qualche band che conosciamo, ma non c'è nulla di definito. Allo stesso tempo stiamo ultimando i dettagli per uno split cd-r con altre 3 band molto interessanti: gli Abgott, i nostri fratelli Blasphemophagher e i The Krushers, 3 band veramente grandi. Sarà stampato in 333 copie, produzione ultraunderground, che sarà distribuito GRATUITAMENTE dalla nostra etichetta e dalla Bestial Onslaught negli USA. Poi parteciperemo a un tributo ai Bathory (R.I.P.) che verrà rilasciato dall'ottima Total Holocaust Records, insieme a band come Nokturnal Mortum, Funeral Winds e Armageddon tra le altre. Proporremo la nostra versione del classico "Enter The Eternal Fire". In mezzo a tutto questo, credo che saremo impegnati a cercare un nuovo singer, dato che il nostro ci ha lasciato prima dell'inizio delle registrazioni, costringendomi per ora a registrare anche le vocals oltre che alle parti di basso. Credo che nella nostra musica sia fondamentale un frontman con chiari segni di follia...

<<< indietro


   
Virtual Time
"Animal Regression"
Coil Commemorate Enslave
"The Unavoidable"
Ibridoma
"City Of Ruins"
Enio Nicolini and the Otron
"Cyberstorm"
Polynove Pole
"On the Edge of the Abyss"
Athlantis
"The Way to Rock’n’Roll"
Scala Mercalli
"Independence"
The Dolly’s Legend
"Wolves’ Songs"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild