Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '

rAW & wILD rOCKFETS 2019




:: INTERVISTA AI MHORGEN

PER INIZIARE RACCONTATECI COME NASCE LA BAND (BREVI CENNI BIOGRAFICI)

Anagraficamente parlando la band nasce a fine 1999, ma in sostanza nasce e muore ogni giorno, attraverso le nostre discussioni e i nostri punti di vista sulla musica, sull'arte, sulle nostre vite.

DESCRIVETECI I VOSTRI ULTIMI LAVORI
Stiamo registrando con una certa urgenza due songs inedite, ma già presentate ai nostri ultimi concerti. La prima è "Magico", una track d'ispirazione Guano Apes/Machine Head che parla di rapporti morbosi tra lui e lei; la seconda è "Punk Floyd", la versione riarrangiata di una traccia del nostro EP del 2002: ho riscritto il testo in inglese, ho aggiornato la struttura musicale e con il gruppo abbiamo lavorato degli arrangiamenti molto originali.
Ultimate queste registrazioni travagliate abbiamo altri pezzi pronti da lavorare: due ballad molto intense e molto ock'n'roll nu style.

QUALI SONO LE BANDS CHE PIU' HANNO INFLUENZATO IL VOSTRO SOUND?
Agli inizi siamo andati molto spediti perché volevamo tutti proporre un genere molto definito, che spaziava dai primi Iron Maiden ai Metallica, ai Guns 'n Roses, insomma i mostri sacri degli '80.
Ultimamente abbiamo intrapreso una svolta coraggiosa, una vero e proprio salto nel buio e stiamo spaziando moltissimo, per esempio System Of A Down e Machine Head: ascolti più moderni senza però perdere di vista le nostre radici.

QUALI SONO LE TEMATICHE DEI VOSTRI TESTI?
Rapporti umani, sostanzialmente, ma anche altro: "Where The Sunshine..." è scritta sull'onda emotiva della scomparsa tragica di un'amica, "The dance of the Blue Jeans Bourbon Cowboy" presenta delle sarcastiche riflessioni di politica internazionale, "Hardenalyn" invece parla delle sensazioni della musica live da vivere al 100% a gambe per aria!

AVETE AVUTO LA POSSIBILITA' DI ESIBIRVI DEL VIVO? COM' E' STATA FIN ORA LA RISPOSTA DEL PUBBLICO?
Sinora abbiamo avuto dei riscontri tutto sommato positivi: abbiamo anche un piccolo fan club dalle nostre parti. Non è possibile suonare dappertutto, naturalmente, in certi locali poi c'è un vero e proprio ostracismo verso chi presenta musica propria e verso chi non ti riempe il locale alla prima botta.
Ma fa parte della cosiddetta gavetta, dopotutto....

COSA LEGA LA BAND NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI?
Abitiamo tutti nel raggio di una ventina di chilometri, abbiamo più o meno la stessa età, ci capita quindi di uscire insieme abbastanza spesso, in quanto siamo amici prima che componenti dei Mhorgen..
In sala prove siamo abbastanza informali, poi logicamente quando c'è da lavorare seriamente si fa sul serio, ci mancherebbe altro!

COSA PENSATE DELLA SCENA METAL ITALIANA? CREDETE CHE QUALCOSA STIA CAMBIANDO?
Personalmente sono molto contento del successo che stanno riscuotendo gruppi come i Lacuna Coil e i Linea 77, tanto per citarne due solo. Non mi sono mai interessato a gruppi come i Rhapsody, Domine e Labirynth pur avendoli visti in alcune edizioni del Gods of Metal.
Ho notato che c'è stato un salto generazionale fra generi old style (Death, Black, Power, Thrash) e le nuove tendenze (Prog, Nu metal, Alternative): è un travaglio in cui noi stessi ci inseriamo, e che si vede dal modo di vestire, di suonare, dal tipo di strumentazione utilizzata (tipo i DJ set) etc. Personalmente penso che più varietà ci sia, più possibilità di trovare un sound personale, originale e valido ci siano.

RAW & WILD TRATTA PRINCIPALMENTE METAL ANNI '80. COME VEDETE QUESTO PERIODO DAL PUNTO DI VISTA CREATIVO?
Negli anni '80 dominavano gli eccessi, e il metal spopolava: qualsiasi coglione poteva fare successo se si presentava con i jeans stracciati e il look da sconvolto.
Questo è stato possibile dalla grande ondata, contemporanea in UK e in USA, di gruppi dal grande carisma e da indubbie qualità e capacità. Non c'è dubbio che noi siamo ancora molto legati affettivamente a quel periodo, pur avendolo vissuto in maniera molto marginale.
Tutt'ora in fase compositiva tendiamo ad utilizzare un metodo creativo che ci deriva dal troppo ascolto di musica di quel periodo: è logico quindi che dobbiamo cercare di rendere il nostro songwriting e il sound più attuali possibile, perché il nostro potenziale pubblico vive nel 2004, non nel 1984.

PROGETTI FUTURI ED EVENTUALI CONCLUSIONI
Siamo interessati a concentrare le nostre energie per valorizzare in pieno ciò che ci accomuna, ma soprattutto ciò che ci differenzia l'un l'altro.
Musicalmente parlando, entro l'Estate intendiamo realizzare un demo CD di due/tre canzoni solamente questa volta, e di una di queste stiamo progettando di realizzarne un video.
Se riusciremo in tutto questo, aspettatevi qualcosa di grosso!

<<< indietro


   
Virtual Time
"Animal Regression"
Coil Commemorate Enslave
"The Unavoidable"
Ibridoma
"City Of Ruins"
Enio Nicolini and the Otron
"Cyberstorm"
Polynove Pole
"On the Edge of the Abyss"
Athlantis
"The Way to Rock’n’Roll"
Scala Mercalli
"Independence"
The Dolly’s Legend
"Wolves’ Songs"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild