Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '

rAW & wILD rOCKFETS 2019




:: INTERVISTA AGLI INFERNAL ANGELS

PER INIZIARE RACCONTATECI COME NASCE LA BAND (BREVI CENNI BIOGRAFICI)

Stygian:La band nasce nel 2002 dalla mente di Xes (voce) e con Prince of Tears (chitarra), Phobos (basso) e Deimos (batteria), sono iniziate le prime composizioni. La formazione � rimasta stabile per poco pi� di un anno, fino all'uscita di Prince of Tears e Phobos, sostituiti rispettivamente da Stygian e Iblis. Durante questo periodo abbiamo realizzato 2 demo: "Absum Lucem" e "Vigilia Secunda", ma � solo con la nuova formazione che riusciamo a dar vita al primo full-lenght album "Shining Evil Light", preceduto da un MCD "Dominus Silentii". Per divergenze ideologiche e musicali abbiamo allontanato Deimos e Iblis. Entra Knell al basso ma al momento siamo alla ricerca di un batterista.

DESCRIVETECI I VOSTRI ULTIMI LAVORI
Stygian:"Dominus Silentii", come ho appena detto, è un MCD che fa da preludio al full-lenght: quattro tracce, di cui una reprise (Vigilia secunda), una cover (At the heart of winter) e due pezzi inediti (Dominus silentii e Shining evil light). Le sonorità del nuovo lavoro sono molto più mature, violente e malate rispetto ai precedenti demo, una conseguenza del brusco cambio di line-up.

QUALI SONO LE BANDS CHE PIU' HANNO INFLUENZATO IL VOSTRO SOUND?
Stygian:Il nostro sound è in tutto e per tutto personale. Per quanto si possa fare riferimento a determinati gruppi per trovarne affinità, resta certo il fatto che durante la fase compositiva ci siamo mantenuti distaccati da qualunque riferimento musicale.

QUALI SONO LE TEMATICHE DEI VOSTRI TESTI?
Stygian & XeS:Il lato oscuro dell'esistenza, l'esortazione a vedere il mondo in chiave titanica e malata, e ad essere consapevoli di vivere in una società moderna in cui è ancora la religione a influenzare le scelte e i pregiudizi dell'uomo.

AVETE AVUTO LA POSSIBILITA' DI ESIBIRVI DEL VIVO? COM' E' STATA FIN ORA LA RISPOSTA DEL PUBBLICO?
Stygian:Si, sono due anni che ci esibiamo dal vivo, e abbiamo supportato diverse bands, fra cui Darkshine, Ingraved, Sterminio, Golem, Death Dies, Rosae Crucis, Prejudice... la risposta del pubblico è stata sempre abbastanza buona, ma spero che si possa vedere in futuro una maggiore partecipazione al metal underground.

COSA LEGA LA BAND NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI?
Stygian: A giudicare dal recentissimo split, potrei dire con certezza che nulla ci teneva legati. Vi era un atteggiamento di disinteresse, ostilità e falsità. Invece l'attuale line-up (ovvero io (Stygian), Xes e Knell) è legata da una profonda e (soprattutto) sincera amicizia e sono certo di poterlo confermare anche in futuro.

COSA PENSATE DELLA SCENA METAL ITALIANA? CREDETE CHE QUALCOSA STIA CAMBIANDO?
XeS: Ormai il livello qualitativo delle band italiane ha raggiunto quello del resto d'Europa, ma ancora la nostra scena fatica a farsi apprezzare all'estero ma soprattutto nel nostro stesso territorio. Ancora c'è troppa esterofilia. In Italia abbiamo questo maledetto vizio di snobbare la nostra scena a favore dell'ennesimo gruppo che proviene dalla Scandinavia. Anche io adoro la scena nord europea, ma vi assicuro che in Italia ci sono moltissime band che non sfigurano assolutamente a confronto delle band che provengono dal nord. Esorto tutti a dare un ascolto a gruppi come Spite Extreme Wing, Sakahiter, Dolcinian, Seraphel, Black Flame, Cold Void, Frostmoon Eclipse, Beatrik; esse sono la dimostrazione di come il movimento black in Italia sia vivo e valido. Oltre al problema dell'esterofilia in Italia abbiamo anche un altro grosso problema: l'invidia che serpeggia fra le band, non c'è nessun spirito di collaborazione. Infine c'è la nota dolente della mancanza di locali in cui esibirsi, e quei pochi che ci sono trattano i musicisti a pesci in faccia, in molti casi non danno nemmeno un minimo di rimborso spese ed è molto dura continuare ad esibirsi se ogni volta ci si deve rimettere tanta moneta. Quindi penso che in Italia non sia cambiato nulla.

RAW & WILD TRATTA PRINCIPALMENTE METAL ANNI '80. COME VEDETE QUESTO PERIODO DAL PUNTO DI VISTA CREATIVO?
XeS: Penso che qualsiasi band che faccia il nostro genere debba molto alla scena degli anni 80: Venom, Celtic Frost/Hellhammer, Bathory (Quorthon R.I.P.),Possessed sono stati gruppi fondamentali per lo sviluppo del metal estremo.

PROGETTI FUTURI ED EVENTUALI CONCLUSIONI
XeS: Per il futuro speriamo di trovare soprattutto una stabilità all'interno della band, ora stiamo cercando un nuovo batterista, per chi fosse interessato può scrivere alla mail info@infernalangels.org. Poi perchè no speriamo in un contratto discografico che ci permetta di avere una visibilità maggiore. Comunque supportate la scena italiana e per quanto riguarda noi se volete conoscere meglio la nostra musica sul nostro sito www.infernalangels.org è possibile scaricare dei brani tratti dal nostro ultimo promo. See ya in hell.

<<< indietro


   
Virtual Time
"Animal Regression"
Coil Commemorate Enslave
"The Unavoidable"
Ibridoma
"City Of Ruins"
Enio Nicolini and the Otron
"Cyberstorm"
Polynove Pole
"On the Edge of the Abyss"
Athlantis
"The Way to Rock’n’Roll"
Scala Mercalli
"Independence"
The Dolly’s Legend
"Wolves’ Songs"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild