Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





:: INTERVISTA AGLI SKARREX

Un bentornati agli SKARREX sulle nostre pagine, partiamo con qualche nota biografica per chi ancora non vi conoscesse.

La band si è formata a fine settembre del 2011 dall'incontro fra Marco Costantini (cantante/bassista) e Leonardo Posi (chitarrista) a cui si è presto unito il primo batterista della band Riccardo Boninsegni. I primi due anni sono dedicati all'esecuzione di cover (pantera-korn-sepultura-soulfly-slipknot-machinehead) nel 2014 entra nella band Riccardo Patrizi (basso) ed è il primo periodo compositivo che porta poi alla creazione e successiva registrazione nel 2015 di The Murder One, quale fanno seguito sempre nello stesso anno alcuni live nel centro italia per promuovere il primo lavoro. Nel 2016 durante la creazione di The murder Two il batterista ed il bassista escono dalla band e vengono rimpiazzati con Giovanni Maria Mavuli (batteria) e Niccolò Stella (basso) che registrano il secondo ep e partecipano al tour promozionale sponsorizzato digup che vede la band esibirsi anche in contest importanti come l'apertura del concerto ai Destruction (Foggia) e Pino Scotto (Roma). Nel 2017 il bassista Niccolò Stella lascia la band e viene sostituito con Emanuele Festuccia.

Dall’ultima volta che vi abbiamo intervistati sono cambiate parecchie cose o sbaglio?
Dall'ultima volta è cambiata la formazione non le aspettative, abbiamo iniziato questo progetto musicale 4 anni fa con il chitarrista e sicuramente avremmo voluto ad oggi avere più materiale da proporre ma i continui cambi alla batteria e al basso ci hanno costretto a lavorare molto più lentamente. Ora da circa un anno abbiamo una formazione stabile e stiamo finalmente lavorando per completare il nostro primo LP dopo i primi due EP del 2015-2016.

Un’etichetta importante ed un progetto imponente: ristampare e rilanciare la vostra discografia, per arrivare poi al primo full lenght. Ce ne volete parlare?
La ristampa dei nostri vecchi lavori è stata un'idea dell'etichetta, il nuovo album sarà più potente e tecnico dei precedenti EP, l'ingresso alla batteria e al basso dei nuovi ci ha permesso di spaziare musicalmente inserendo oltre agli elementi di groove e numetal che caratterizzavano i primi due ep anche elementi di deathcore , metalcore ed industrial.

Il nuovo video è un vero e proprio Horror movie, da dove nasce l’idea?
L'idea era ben chiara da quando fu scritta strangers nel 2014, diciamo che sia io che Leo sapevamo come sarebbe stato il video della traccia, qualche idea in più l'hanno aggiunta i ragazzi della MASTEMA AGENCY che hanno fatto veramente un ottimo lavoro. Il messaggio che si vuole inviare è abbastanza chiaro, fino a che punto siete pronti a spingervi pur di fare visualizzazioni su internet? Anche a farvi torturare live in streaming?

Nel precedente tour avete diviso il palco con grandi artisti, cosa vi ha lasciato questa esperienza?
Ci ha lasciato la voglia di ambire a palcoscenici sempre più importanti, la fame di esibirsi in contest sempre più prestigiosi, ma sapevamo prima e sappiamo anche oggi che serve tempo e tenacia per raggiungere gli obiettivi, siamo pronti ad alzare l'asticella!

Le nuove generazioni ed i social… sembra voi abbiate un pensiero molto chiaro a riguardo?
L'avvento dei social ha senza dubbio modificato il modo di vivere delle persone, sempre più concentrate ad esaltare le proprie vite all'interno dello schermo e poco concrete nella vita reale. E' vero, stiamo solo parlando di uno strumento di comunicazione che ha i suoi effetti più o meno coercitivi in base all'utilizzo che si fa di esso, ma fidatevi una persona su tre oggi ha una doppia vita, una nella rete una fuori dalla rete, il problema è che in molti faticano a farne una distinzione, siamo legati da un cordone a quello che succede li dentro...nelle nostre “vite di plastica” a volte relegando la vita reale in secondo piano. Già negli EP questo concetto fu introdotto, nell'album passa in primo piano, vengono affrontate tematiche legate agli effetti dello sfrenato uso dei social network, dal cyberbullismo e le pesanti problematiche che insorgono per i giovani, alla dipendenza da internet, a tematiche scottanti come la blue whale e il deep web cosi come la pronopedofilia...insomma il lato oscuro del web che incombe sulle nostre vite!!

Quando potremo riaprezzarvi nuovamente dal vivo?
7 Il prossimo anno dopo l'uscita dell'album (primavera) in estate inizieremo un tour promo dell'album che ci porterà in giro per l'italia e speriamo di allargare anche gli orizzonti iniziando a calcare palcoscenici europei!

BF

<<< indietro


   
Farmer Boys
"Born Again"
Gotthard
"Defrosted 2"
Psycho Kinder
"Diario Ermetico"
Nagaarum
"Apples"
Opeth
"Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheatre"
Riccardo Andreini & Bramasole
"Come Polvere"
Stonewall
"Never Fall"
Dewfall
"Hermeticus"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild