Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





:: INTERVISTA AGLI OLD ROGERS REVENGE

Ciao ragazzi, raccontateci un po’ di voi!

Ciao a tutti qui Robert dei Old Roger's Revenge. La band è nata nel 2014 da un idea mia e di Andrea. In comune la passione per la musica metal, southern, stoner, blues e tanto altro, abbiamo deciso di formare questa band da battaglia dalle vesti piratesche memore del luogo in cui viviamo. Musicalmente suoniamo uno Sludgemetal ispirato dalle band della bassa Louisiana più ci mettiamo dentro tutte le nostre personali influenze. Abbiamo cominciato ad esibirci fin da pochi mesi della formazione originale, e nel giro di poco eravamo sempre più presenti sulla scena regionale ed estera. A fine 2015 abbiamo cambiato line up e suonato in diversi festival durante tutto il 2016.

Attualmente siete in promozione con il singolo The Sea Lane, tratto dall’omonimo e.p., ce ne parlate?
The Sea Lane è l'Ep contenente tre canzoni quali: Lighthouse of Death, The Workaholic e l'omonima The Sea Lane. Lightohouse of death Parla della società odierna superficiale dove sono le icone più bieche e povere di contenuto a far tendenza impoverendoci ogni giorno sempre più. Evocheremo Ktulu per risolvere la questione. The Workaholic: L'allegra storia triste di un gentiluomo di ventura che farà di tutto per scalare i mercati, ritrovandosi solo sul proprio tesoro che diverrà la sua rovina. L'ombra di un epoca in cui bisogna lavorare molto per ottenere poco. The Sea lane: Circondati da persone che ti dicono costantemente le cose migliori da fare secondo le loro preferenze e non secondo le tue, the Sea lane è la metafora giusta per suggerire loro la giusta rotta a spasso sull'asse senza peli sulla lingua e senza indugio.

A breve poi uscirà il vostro album...
Si questo anno uscirà l'album dei Old Roger's Revenge che conterrà dodici tracce. Un sludge metal di carattere 90's con bluesy fats riff e tempi cadenzati o vertiginosi che vi accompagneranno con tematiche ispirate dalla crisi economica dell' ultimo decennio, pronti a saccheggiare la vostra anima.

Come band siete relativamente giovane, ma avete già calcato parecchi palchi tra Italia ed estero. Qual è il vostro rapporto con i live?
Si abbiamo cominciato ad esibirci tre mesi dopo esserci formati nel 2014. Abbiamo fatto un discreto numero di date in giro, e tra cambi line up e varie avventure, abbiamo posticipato l'incisione dell'album. Il nostro rapporto con i live è buono, ci divertiamo sempre un sacco e ci divertiamo con il pubblico. In una maniera o l'altra, si ricordano sempre di noi.

Quali gruppi vi hanno maggiormente influenzato?
Siamo influenzati musicalmente da molti generi. Maggiormente stoner, metal,Sludge, blues, southern, doom, black e deathmetal. Di base abbiamo un attitudine musicale stile Down, Superjoint ritual, Crowbar,o Black Sabbath, Pantera, Orange Goblin, Goatsnake e moltissimi altri.

I vostri testi parlano di avventure piratesche. Come mai questa scelta?
I nostri testi parlano di libertà nei confronti di uno stato sociale opprimente. Il spirito piratesco rappresenta “the rebel approach” che la musica rock esprime da sempre. Abitando in una città di mare con un passato di tutto punto, non potevamo non reincarnare nella nostra musica quel lifestyle che solcavano questi mari. La metafora marina, prende forma di archetipo nel quale il viaggiar per mare assume le forme di un viaggio interiore dove combattere sarà l'unico modo per non soccombere. I nostri testi parlano inoltre di diritti umani, economia, società e quanto di marcio l'essere umano riesca a fare.

Cosa pensate della scena musicale nostrana?
La scena musicale italiana non ha niente a che invidiare la scena estera, ci sono un sacco di ottime band che fanno ottima musica. Peccato per la burocrazia nazionale che sega le gambe all'arte, alla musica e tutto ciò che ci gira attorno.

Lasciate un saluto ai nostri lettori!
Grazie a voi e un saluto a tutto il pubblico di Raw & Wild. Seguiteci Sui vari canali social Old Roger's Revenge e supportate la scena musicale italiana che merita sempre.

Robert.

<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild