Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Intervista ai Kotiomkin

Come un fulmine a ciel sereno, in coda a un luttuoso 2016, è arrivato uno dei dischi più esaltanti degli ultimi anni. Musica al passo con i tempi e cinema d’antan si sposano alla grande in Squarciami Tutta. I Kotiomkin, nella persona di Enzo P. Zeder (ideatore/compositore/bassista), ci hanno spiegato come, qualche volta, la scena musicale italiana possa uscire dai soliti “copioni” triti e ritriti.

Iniziamo subito col quesito che arrovella noi menti migliori, il fantomatico “è nato prima l’uovo o la gallina”: nel vostro caso, è nato prima l’amore per la musica o quello per il cinema?
Direi quello per la musica, è un tipo di espressione artistica più immediata rispetto al cinema quindi si ha un approccio più semplice i primi tempi; il cinema è più complesso e completo, lo si inizia realmente ad amare quando ci si rende conto di quanto artigianato c’è dietro novanta minuti di pellicola, il problema è che una volta entrati non se ne esce più.

Vi considerate dei rinnovatori della tradizione italiana? In fin dei conti state attualizzando quanto fatto decadi fa da artisti come Piero Piccioni, Fabio Frizzi, Goblin e altri.
Non avrei saputo descrivere meglio cosa c’è alla base di questo progetto (ma non so se avrei il coraggio di etichettarci come “rinnovatori”), semplicemente componiamo musica con lo spirito tipico di quegli anni, il nostro intento non è quello di mettere su un revival o di far musica che ammicchi alle colonne sonore italiane, noi cerchiamo di musicare film nella maniera più istintiva possibile senza avere riferimenti definiti, “cucinare la musica senza seguire la ricetta” credo descriva bene ciò che intendo.

Ovviamente la domanda seguente è la più scontata: vorreste incidere una colonna sonora in futuro?
Siamo molto più ambiziosi e irresponsabili, attendiamo solo che qualcuno si faccia avanti per sviluppare “Maciste Nell’Inferno Dei Morti Viventi” o “Squartami Tutta” partendo dalla colonna sonora (compresa di soggetto), sarebbe qualcosa di veramente innovativo.

Facciamo un passo in dietro: come sono nati i brani di Squartami Tutta?
I nostri album nascono sempre allo stesso modo, butto giù un soggetto (che poi inserisco nel libretto) e inizio a comporre musica per le immagini mentali che ne scaturiscono, una volta completate le canzoni col basso iniziano ore ed ore di arrangiamenti in sala prove fino alla piena soddisfazione.

Cosa lo differenzia dal suo predecessore?
Il primo è un film peplum/avventuroso con cannibali, il secondo è un thriller erotico/esoterico, vien da se che le composizioni non possano essere similari; sicuramente il primo risulta più primitivo ma questo è dato principalmente dal fatto che ho imparato a suonar il basso componendo quell’album (dopo 10 anni da batterista sentivo il bisogno di trasformare in note le mie idee) quindi più andiamo avanti più riesco ad esprimere al meglio quello che ho in testa.

Inutile fare giri di parole, io stesso nel descrivere quanto da voi proposto, anche evidenziandone le notevoli differenze, ho tirato in ballo i Calibro 35. Vi da fastidio questo riferimento alla band di Gabrielli?
Fastidio no, ma credo sia un errore accostarci a livello musicale, abbiamo approcci totalmente diversi, loro propongono musica ammiccante ad un pubblico che difficilmente sa chi siano I Marc 4 (hanno quindi una funzione quasi didattica); noi apprezziamo la bella stagione musicale italiana degli anni 70 cercando di rendere onore alla libertà espressiva su cui era basata, filtrandola attraverso i 40 anni di musica che ci dividono da essa.

Di questi giorni è la notizia della pubblicazione anche in formato Lp di Squartami Tutta, secondo te il vostro sound rende meglio inciso su un supporto in vinile o in silicio?
Utilizziamo solo strumentazione analogica/valvolare con l’intento di dare alla nostra musica un carattere tremendamente caldo e veritiero quindi non possiamo non essere a favore del supporto vinilico perché valorizza a dovere le frequenze che ci interessano.

Dal vivo come vanno le cose? Rifarete l’album per intero?
Siamo consapevoli di non essere un gruppo per tutti (e non pretendiamo di esserlo) ma è sempre bello emozionarci ogni volta che qualcuno ai nostri live ascolta con interesse magari apprezzando il nostro lavoro, di solito proponiamo l’album per intero e qualcosa ripescato da “Maciste…”

Cinque colonne sonore e cinque film senza i quali oggi i Kotiomkin non esiterebbero?
Parto dalle colonne sonore: Berto Pisano “Patrick Vive Ancora”, Nico Fidenco “Zombi Holocaust”, Fabio Frizzi “Paura Nella Città Dei Morti Viventi”, Budy Maglione “Cannibal Ferox”, Riz Ortolani “Cannibal Holocaust”. Film direi (escludendo quelli di cui ho citato la colonna sonora): Buio Omega, Virus: L’Inferno Dei Morti Viventi, Riti Magie Nere e Segreto Orge Nel ‘300, Il Secondo Tragico Fantozzi, Dracula Cerca Sangue Di Vergine… E Morì Di Sete.

Abbiamo iniziato con il quesito dei quesiti, non posso esimermi dal concludere con una domanda di pari livello: ma La Corazzata Kotiomkin è veramente una cagata pazzesca?
Ognuno ha la sua Corazzata Kotiomkin ed è giusto che prima o poi si trovi il coraggio di esprimere la “cagata pazzesca” che si ha sulla punta della lingua.

g.f.cassatella

<<< indietro


   
Le Jardin Des Bruits
"Assoluzione"
Fragore
"Asylum"
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild